La serie classica

La più grande serie tv di fantascienza in tutti i sensi per me  , il cui creatore è il mitico infinito Gene Roddenberry, nato a El Paso, Texas il 19 agosto 1921. Il padre di Gene era un ufficiale di cavalleria, in servizio a Fort Bliss, Texas, luogo dei primi esperimenti missilistici americani. Crebbe a Los Angeles, e nei primi anni delle scuole superiori ebbe il primo impatto con la fantascienza.

Si diplomò nel corso preparatorio a Giurisprudenza e tre anni dopo passò a Ingegneria all'U.C.L.A.

Gene era affascinato dal volo e, dopo aver preso la licenza di pilota, lasciò l'università per arruolarsi nell'aviazione dell'Esercito degli Stati Uniti. Il paese era appena entrato in guerra e Gene, dopo il corso in Aviazione, fu mandato a Guadacanal, dove fece 89 missioni di combattimento ed esplorazioni. Nel centro di tutto questo Roddenberry incominciò a scrivere racconti per riviste di volo.   

Nel 1949, si trasferì a Los Angeles intenzionato a creare drammi per la televisione, gli fu consigliato di cercare lavoro come giornalista o come poliziotto, perchè erano due attività che gli lasciavano tempo per scrivere, così Gene entrò nel Distretto di polizia di Los Angeles.

Ma Gene era un poliziotto da avventura, quindi in aggiunta ai compiti ordinari da poliziotto di strada, gli fu assegnato l'esotico e pericoloso percorso "skid row" che lo mise a contatto con informatori della polizia, drogati, spacciatori e prostitute. Nel 1951 vendette il primo copione di fantascienza, The Secret Defence of 117.

Il primo documento stampato riguardante la serie Star Trek, datato 11 marzo 1964, era un libretto di 16 pagine nel quale Roddenberry delineava le sue primissime idee.

L'epoca è "un qualche momento nel futuro". Potrebbe essere il 1995 o perfino il 2995. In altre parole molto vicino al nostro tempo.

Ecco come Roddenberry vedeva inizialmente i personaggi principali:

 

Robert T. April

Lo skipper ha circa 34 anni, diplomatoall'Accademia, ha il grado di capitano...Una descrizione essenziale di Robert April potrebbe essere "un capitano Horatio Hornblower dell'era spaziale" ... Ha una personalità forte e complessa, capace di azioni e decisioni al limite dell'eroico e vive una battaglia perenne con l'autocritica e la solitudine del comando...La sua debolezza principale è la propensione all'azione.

 

Il Vicecomandante

Mai designata in altro modo che "Numero Uno", questo ufficiale è una donna dal fascino misterioso, snella e bruna come le donne della Valle del Nilo, una di quelle donne che avranno sempre lo stesso aspetto dai 20 ai 50 anni. "Numero Uno" è sempre efficientissima e ama mantenere sempre il controllocon espressione insondabile. Quando April lascia la nave "Numero Uno" assume le funzioni di capitano.

 

L'Ufficiale di Rotta 

Josè Ortegas, nato in Sud America, ha circa 25 anni è alto, bello e brillante, ma sta ancora maturando.

Trabocca di umorismo e temperamento latino. Conduce una battaglia perenne e personale con i suoi strumenti e calcolatori con il sospetto che lo spazio e probabilmente anche Dio, siano impegnati in una gigantesca cospirazioneper rendergli la vita quanto più scomoda possibile.

 

Il Medico di Bordo

Phillip Boyce non sembra un viaggiatore dello spazio. Ha 51 anni, conosce il mondo, è spiritosamente cinico ed è per lui un punto d'onore godersi a fondo le proprie debolezze.

" Bones" Boyce, l'unico vero confidente del capitano April, si considera il solo realista della compagnia e misura ogni nuova meta raggiunta dalla nave in termini di relative seccature piuttosto che di emozioni. 

 

Il Primo Ufficiale

E' il braccio destro del capitano, il responsabile a livello pratico di tutte le funzioni della nave, dai turni sul ponte agli infimi incarichi di ramazza. Si chiama "Signor Spock".

Stranamente, il temperamentoquieto del signor Spock contrasta in modo drammatico con il suo aspetto satanico.

 

Enterprise

L'Enterprise è il più grande vascello costruito dall'uomo per i viaggi nello spazio.

E' lunga 288,6 metri, larga 127,1 metri e ha un tonellaggio di 190.000 tonnellate (confrontatelo con il tonnellaggio di 59.650 tonnellate di una nostra portaerei, la U.S.S. Forrestal).


ultimi tweet: