Saw 3D

A proposito di novità in 3D in uscita dal 19 Novembre ecco... Saw 3D.

www.saw3D.it


Cattivissimo Me


Ricordo quando fin da piccolo, ero ancora un bambino, ora ho 36 anni, e una volta mi portarono a vedere un film in 3D, si perchè questa tecnica non è nata ora, chiaramente ora si è molto raffinata come tecnica, allora sicuramente più spartana, ma rimasi allora colpito dagli occhialoni che mi vennero dati all'ingresso del cinema, occhialoni in cartoncino con una lente verde e una rossa, erano per me allora occhiali speciali, fantascentifici, ma comunque come vedremo sotto, tecnica che esiste da molti anni sotto altre forme.

Le tecniche adottate negli anni sono molteplici, cioè:

 

Anaglifo: tecnica che utilizza pellicole singole su cui sono impresse entrambe le immagini destinate al canale destro e al canale sinistro, filtrate con filtri colorati (generalmente rosso/verde o rosso/ciano).

Teleview: sistema con occhiali dotati di otturatori mobili sincronizzati al proiettore che alterna l'immagine destinata all'occhio destro a quella destinata all'occhio sinistro. Il sistema è stato creato da Laurens Hammond e William F. Cassidy e fu utilizzato in un solo cinema nel 1923 per la proiezione di pochi corti e un solo lungometraggio.

 

Luce polarizzata: la tecnica a luce polarizzata prevede una doppia pellicola che scorre parallelamente su due proiettori sincronizzati, lo spettatore deve indossare occhiali con lenti polarizzate (polarizzazione lineare) per discriminare le immagini destinate all'occhio destro e all'occhio sinistro.

Tru-Stereo Three Dimension: sistema a luce polarizzata.

Space-Vision 3-D: tecnologia basata sulla luce polarizzata che utilizza una sola pellicola e quindi un solo proiettore, alternando l'immagine del canale destro a quella del canale sinistro, una sopra l'altra nello stesso frame, e sincronizzando il tutto con particolari lenti.

Stereovision: sistema sviluppato nel 1970 dal regista Allan Silliphant e dal progettista ottico Chris Condon, che utilizza una singola pellicola 35mm su cui vengono stampate due immagini "schiacciate" affiancate l'una accanto all'altra, attraverso lenti anamorfiche e lenti polarizzate.

IMAX 3D

RealD Cinema: tecnologia digitale che si avvale di proiettori coordinati da un computer e che sfrutta il sistema a luce polarizzata circolare.

Disney Digital 3-D: tecnologia analoga al RealD.

Dreamworks Ultimate 3-D

XpanD

Dolby 3D Digital Cinema

Diversi sono i film elencabili con queste tecniche, per l'anno 1923 ad esempio il Faust eseguito con la tecnica anaglifo, scendendo al 1953 con la Maschera di Cera con il grande Vincent Price e Carolin Jones con la tecnica Luce polarizzata , arriviamo al Space vision 3D con The Bubble film di fantascienza del 1966 o lo Squalo 3 anno 1983, Nightmare before Christmas anno di produzione 1993 con la tecnica Disney Digital 3-D, fino all'Ultimate 3-D con Toy story 3 o Cattivissimo Me.

Ma attenzione, piccolo salto indietro, non dimentichiamoci anche del filone Erotico con il titolo Le pornohostess in Super 3-D del 1969.


ultimi tweet: