In questa sezione tratteremo di tutti quegli artisti cinematografici, registi, attori, chiunque ci venga in mente, che sono entrati nel mito, nel cult, ma anche di quelli che sono ahimè spariti nel nulla anche solo dopo un film, iniziamo con il rendere omaggio a tutti quegli artisti che hanno lottato per guadagnarsi un film o un sogno che per loro si avverava, a quelli poi che sono rimasti nel mito.


infinitamente daria nicolodi

Daria, purtroppo ci ha lasciati da poco, in questo delirante 2020, ma a noi piace pensarla ancora fra di noi, con la miriade di interpretazioni fantastiche e suggestive che ci ha lasciato.
Da appassionato di horror mi piace ricordarla nei panni della giornalista intraprendente senza paura.
Nasce a Bellosguardo, un paese piccolo vicino a Firenze, il 19 giugno 1950, verso cui l’attrice nutre un grande senso di attaccamenti e di ricordi .
Daria è nipote di Aurelio Nicolodi fondatore dell’unione ciechi italiana e di Alfredo Casella grande compositore del ‘900italiano. 
Cominciò la sua carriera da giovanissima a 14 anni, con alcune compagnie teatrali e poi a 18 anni iniziò la vera e propria carriera di attrice.