In queste sezioni ho deciso di mettere tutti quei film che, un pò per preferenze personali, un pò per gli attori incredibili e per il film in per se stesso, sono rimasti nel cuore e nella testa dei cinecultori, non sarà semplice elencarli tutti, ma ci proverò, nell'arco del tempo... 

Come potete vedere qui ci occuperemo di B-Movie e cult,  raccogliendo quelli che a mio parere sono stati i più significativi del passato e perché anche dei recenti compreso i post-atomici, filone gradissimo che ancora oggi raggruppa titoli di famosi registi che però vi raccomandiamo di guardare perché unici nel loro genere, guardate alcune locandine sotto, ne conoscete?


Un tranquillo week-end di paura

Nella nostra sezione cine-cult non potevamo cominciare se non parlando di uno dei film che hanno fatto un'epoca, un film che, un pò per il cast ma anche per la trama, come sempre originale, particolare ma anche con un tocco di suspence, che in quegli anni era ancora possibile e non come oggi purtroppo che spesso si cade nello scontato o nell'immaginare quanto succederà dopo, parliamo di  "Un tranquillo week-end di paura".

Siamo nel 1972 film diretto da John Boorman e che annovera diversi attori di fama mondiale tra cui Burt Reynolds, John Voight, Ned Beatty, Ronny Cox e che venne candidato a tre premi Oscar nel 1973.

Be che dire, fantastico direi, la trama tratta di un gruppo di amici che, decisi a godersi qualche giorno di pace e tranquillità a pesca, cade invece nelle grinfie di alcuni pazzoidi carnefici abitanti di un paese che, a quanto fanno capire le immagini, si trova nel profondo sud, dove le persone sono molto chiuse e retrograde, abitudinarie e poco affini alle visite di stranieri. Diventano così da cacciatori a cacciati e con risvolti non poco inquietanti e dovranno difendersi da soli, da vedere sicuramente qui un piccolo scorcio...